Home

cane cieco vista

Blog di informazioni, consigli e suggerimenti per i padroni di cani con disabilità visive e non vedenti.

mail_generic

facebook_logo

Photo by Gabriella Fabbri

bollino-qualita-2

Comments
30 Responses to “Home”
  1. LAURA CARNEVALE BARACCO scrive:

    Ciao sono Laura, ho un cane labrador femmina, che a marzo compirà 8 anni e sfortunatamente lo scorso anno ho avuto la brutta notizia che per un problema genetico, sta ormai per diventare completamente cieca, non ha più la retina.
    Non riesco a descrivere ciò che ho provato quando me l’hanno diagnosticato e quanto sto soffrendo tutte le volte che le guardo quegli occhi che da verdi stanno diventanto opachi e bianchi. Sebbene nel suo ambiente riesce ad orientarsi, quando la porto in passeggiata in posti che conosce poco, è molto disorientata, anche se cammina sempre attaccata alla mia gamba e con un guinzaglio molto corto.
    Cosa posso fare per alleviare questo problema??
    Grazie di cuore
    lara

    • canisenzavista scrive:

      Ciao Laura,
      mi dispiace tanto per la situazione. Non è facile affrontare certe cose e te lo dico da persona che le ha vissute sulla sua pelle.
      Intanto vorrei indurti a riflettere sui lati positivi: la tua cagnetta non vedrà più, ma non ha una malattia terminale o che compromette altri organi. Vivrà ancora per anni insieme a te e sarà amata e trattata bene. Tanti cani questa fortuna non ce l’hanno.
      Ora passiamo alle difficoltà attuale. Paradossalmente i cani che perdono la vista in età matura (dagli 8 anni in poi non possono essere più considerati giovincelli…) e che hanno potuto vedere per gran parte della vita, sono quelli che hanno maggiori difficoltà di adattamento alla nuova situazione. Difficoltà di adattamento significa solo che gli ci vorrà un po’ più di tempo rispetto agli altri.
      E’ del tutto normale che in luoghi che non conosce sia titubante e avanzi paurosa: non li conosce e non sa cosa aspettarsi!
      Tu devi essere i suoi occhi e infondergli sicurezza: inizia un addestramento mirato.
      Insegnagli nuovi comandi: importante è il “vai piano” (indica che si è vicini a una fonte di eventuale pericolo e occorre rallentare), “libero” (significa tranquilla, non ci sono ostacoli), “ferma” (ma credo che lo conosca già), e possibilmente “destra” e “sinistra”.
      Nei prossimi post li tratteremo approfonditamente, quindi non preoccuparti. Lei sta attaccata alla tua gamba durante le passeggiate perché ha paura, giustamente sta appiccata all’unica persona di cui si fida, dato che non riesce a capire se ci sono ostacoli o no. Io ti consiglierei di legarti un piccolo campanello ai lacci dell scarpe. Uno di quelli piccoli e con un suono non eccessivamente invadente, tanto lei lo sente. Lasciagli una traccia uditiva.Inizia a indossarlo in casa quando siete sole: Inizierà a identificare questo suono con te. Poi progressivamente inizia a indossarlo all’esterno nelle passeggiate abituali. E poi prova in luoghi insoliti: vedrai che imparerà prestissimo.
      Fammi sapere come va: un bacione a entrambe.

      • LAURA CARNEVALE BARACCO scrive:

        Ciao Monia,
        sono laura, la mamma di Mila.
        Riusciresti cortesemente a darmi un consiglio per mettere le gocce oculari negli occhi di Mila, come avevo già scritto la scorsa settimana, a volte non riesco a sapere quante gocce le ho dato, perchè chiaramente lei chiude l’occhio e non ho la certezza che siano entrate o meno.
        Ti ringrazio
        Laura

      • canisenzavista scrive:

        Ciao Laura. Mettere le gocce in effetti è difficile….Come gli umani anche i cani hanno il riflesso che li induce a chiudere l’occhio. L’unico sistema valido è cercare di mettere Mila tranquilla e a suo agio. Anche tu devi essere calma e scegliere un momento in cui non hai fretta, altrimenti lei percepisce la tua agitazione e considera la situazione come qualcosa di minaccioso. Iniziate giocando, così si rilassa, e gestisci tutto come se fosse un gioco e dopo che ha accettato la goccia premiala. Tieni il flacone aperto e a portata di mano. Cerca di tenerle l’occhio più aperto possibile mentre lo fai, così riesci a capire se la goccia entra o no. E’ come un gioco di destrezza: tu devi essere veloce e prendere bene la mira e non è proprio semplicissimo…In commercio per alcuni colliri esistono delle confezioni monodose. Sono un po’ più care, ma almeno sei sicura che se ti ritrovi in mano un flacone vuoto è perché la goccia è entrata…Se proprio fa le bizze prova a mettergliele prima del pasto, allettandola con del cibo. Magari a fame ti fa gioco. Sono sicura che hai già letto l’articolo relativo all’applicazione dei colliri di qualche mese fa. Ho trovato un nuovo video e forse ti può essere di aiuto.Ecco il link: https://www.youtube.com/watch?v=pYnU5x80_M8
        Un bacione a te e Mila!

    • LAURA CARNEVALE BARACCO scrive:

      Ciao,
      ti ringrazio tantissimo di tutte le informazioni che mi invii.
      Ti ringrazio infinitamente per il suggerimento del campanellino, ho già provveduto a tenerlo in casa, così, come mi dici tu, abituandosi al suono, dovrebbe sapere che sono sempre vicino a lei.
      Il mio dispiacere più grande è quello di non riuscire a sapere cosa prova Mila (questo è il nome della mia piccolina) della sua cecità che avanza.
      Come ti dicevo, in casa riesce ad orientarsi, anche se a volte va a sbattere contro le porte che a lei sembrano aperte, invece a volte sono solo avvicinate.
      Devo riconoscere che da quando ha perso la vista, ha sviluppato un maggiore olfatto e udito, questo chiaramente le permette di riconoscerci subito.
      Sta iniziando a scenderle la cataratta in un occhio, (c’è un inizio di bianco) pertanto tra poco dovrò portarla dal veterinario e vedremo che altro mi dirà.

      Ho letto le news che mi hai inviato e di come i cani che diventano ciechi riescano a vivere serenamente come se tutto fosse normale, purtroppo, sono io che non riesco a rendermi conto e forse ad accettare questa “nuova” situazione…..

      Ti ringrazio ancora infinitamente
      Laura

      • canisenzavista scrive:

        Laura, sono certa che tra quattro mesi circa la situazione sarà molto diversa. Fatti coraggio. Non è semplice e non è piacevole vedere i propri cani così, ma vedrai che presto riuscirà a sopperire bene con gli altri sensi. Pensa se tu stessi perdendo l’olfatto….cosa bruttissima, speriamo che non capiti mai…..ma potresti lo stesso vivere bene. Perché per noi l’olfatto non è il senso principale. Per il cane è esattamente il contrario. Se perdesse il fiuto sarebbe un problema enorme perché quello è il suo senso più importante, non la vista. E’ quello il senso con cui esplora il mondo, prende informazioni sui posti che visita, sulle persone e sui cani che incontra. In ordine di importanza potremmo dire che per un cane la classifica dei sensi è fiuto-udito-vista-tatto. Prova a guardare la cosa da “cane” e non da “umana”. Per quanto riguarda il problema delle porte, la prossima settimana pubblico un articolo su come “allestire” la casa per un cane ipovedente e penso che ti sarà utile. Fatti seguire da un bravo oftalmologo veterinario di cui ti fidi. Vedrai, tra qualche mese le cose saranno diverse. In bocca al lupo. Monia

  2. tachimio scrive:

    Anche se non ho un cane ti ringrazio per essere passata da me e anche a nome di Tachi ti invio un saluto. Complimenti per la tua volontà di dare consigli a chi ha un problema con chi si dimostra amico per sempre: il cane. Ciao Monia. Isabella

  3. Cecilia paganelli scrive:

    Ciao somo cecilia ho im billdog francese di un anno e da qlc mese stootamdo che nn capisve la profondita dei gradini cerca con la zampa l appoggio idem a salirli.. Scambia il colore diverso dee piastrelle come um possibile ostacolo o gradino sbatte comtro hlo alberi se so trova in mezzo a tamta gemte.. Nn capisco cosa possa essere… Sapete indirizzai in qlc modo?

    • canisenzavista scrive:

      Ciao Cecilia. I comportamenti che descrivi sono tipici di un disagio visivo. Io mi sono fatta qualche idea in merito, ma non sono un medico e quello che ti consiglio di cuore è di farlo visitare da un’oftalmologo veterinario che gli farà de test specifici e saprà verificare precisamente cosa ha. Si tratta di una visita assolutamente indolore e non invasiva per il tuo cane. Se mi scrivi in privato di dove sei, posso darti qualche contatto di bravi professionisti della tua zona. Un bacione. Monia.

  4. umberto scrive:

    mi chiamo umberto ho un dogo argentino di 2 mesi e purtroppo non vede cerco un addestratore potete aiutarmi x favore grazie

  5. Rebecca Antolini scrive:

    sempre utilissimi i vosti post… vi auguro un felice weekend… con amicizia Rebecca

  6. LAURA CARNEVALE BARACCO scrive:

    Ciao a tutti,
    ormai sono passati 5 mesi da quando Mila è diventata cieca, tantissimi consigli che mi hai dato sono stati veramente molto utili.
    Non nascondo però che per me è ancora abbastanza difficile accettare questa situazione.
    Mila, anche se in casa riesce a destreggiarsi molto bene, capita a volte che si “inzucca” contro un oggetto che non è stato messo subito al suo posto.
    I suoi spazi li conosce, riesce a orientarsi, il problema è quando usciamo, al parco ad esempio posso permettermi di lasciarla libera (come le era sempre piaciuto fare), unica cosa le sono sempre vicina e le parlo costantemente, così non si sente disorientata.
    Ora stiamo usando due tipi di colliri che la veterinaria oculista ci ha prescritto per far si che non le venga il glaucoma.
    E’ triste vederle gli occhi bianchi, quando in origine erano verdi.
    Ora un caro saluto e buone vacanze

    Un bacione da Mila e Laura

    • Nicola scrive:

      Ciao Laura, il mio Duca,anche lui labrador di 6 anni, l’ho adottato ed era già non vedente, ma questo non ha scoraggiato me e mia moglie, il suo spirito di adattamento ci ha sorpresi, anche lui come la tua Mila ogni tanto inzucca, cerca sempre il contatto fisico e starebbe ore seduto a farsi accarezzare, e come gioca con la palla fa il riporto incredibile, segue la palla con l’udito….una cosa impressionante, nemmeno l’altro mio labrador (Ugo anni 3)cerca e da tanto affetto. Ci vuole un po’ di pazienza e volontà, ogni tanto immaginiamo come sarebbe stato se ci vedeva, ma comunque a noi va bene così com’è, il suo affetto, la gratitudine e fedeltà rimangono immutate…..

      • LAURA CARNEVALE BARACCO scrive:

        Ciao Nicola,
        ti ringrazio del tuo commento.
        Non ho mai provato con Mila a “rigiocare” con la palla nel parco, mi hai dato un’idea.
        Più che altro per vedere se, come dici, il tuo Duca riesce a mezzo dell’olfatto a riportarla.
        Per quanto riguarda la “dolcezza” anche Mila è tenerissima e sempre pronta a dare e ricevere tantissime coccole.
        Ho provato però la scorsa estate, quando ancora il problema della cecità era lieve, a portarla in mare, anche se ero in acqua e la chiamavo, non riusciva ad entrare, pensa per lei il mare era una calamita.
        Purtroppo, con mio immenso dispiacere, ho dovuto chiudere il capitolo mare.

        Mi raccomando se hai altri consigli da inviarmi sono sempre “BEN ACCETTI”
        Grazie e una carezza a Duca e Ugo
        Laura

  7. fulvialuna1 scrive:

    Interessante questo blog. Complimenti, è sempre un piacere conoscere chi ama i 4 zampe, i due zampe, le ali, le pinne…..

  8. Hola,soy Luisa , te escribo por que tengo un problema .Yo tengo un perro de raza Boxer de 1 año .El tiene un problema en su ojo derecho, se ha formado una tela blanquesina en el iris ,que no le permite ver bien, lo acabo de notar recientemente,que consejo me daria o que debo hacer.

    • canisenzavista scrive:

      Ciao Luisa, io ti consiglio di portare subito il tuo cane a fare una visita da un oftalmologo veterinario. Solo uno specialista potrà dirti con certezza qual è la patologia che lo affligge e potrà consigliarti eventuali cure. Un abbraccio, Monia

  9. laura oliosi scrive:

    Salve, purtroppo martedì 9 dicembre devo operare il mio cane di 4 anni agli occhi, ma mi rimarrà per sempre ceca

    devono tirargli via le pupille, volevo sapere come mi devo comportare per far vivere al meglio il mio cane con la sua disabilità. Grazie mille

  10. martina scrive:

    La mia cagnolina ha paura degli altri cani! Come faccio?

  11. Marco scrive:

    Ciao io ho un cane che ha 12 anni ipovedente e quando gli metto le gocce nel occhio guaisce e morsica, potete darmi dei consigli grazie

    • canisenzavista scrive:

      Ciao Marco, a nessun cane fa piacere mettere le gocce…ma un modo occorre trovarlo! Alcune goMettigliela come un gioco, prova a distrarlo prima giocando un pò. Dopo che le ha messe dagli sempre un bocconcino. Deve capire che all’azione “mettere le gocce” corrisponde l’azione “avere un premio”. Se c’è qualcuno che può aiutarti, fatti dare una mano. Lo hai letto già questo articolo?
      Un bacione, Monia

  12. Marco scrive:

    Grazie del consiglio lo userò grazie

  13. eccomi qui a cercare consigli che possono aiutare la mia canina una barboncina di 11 anni e mezzo che ha perso la vista a causa del glaucoma prima al primo occhietto ora dopo un anno all’altro… lei era e dico era una canina che fino a pochi giorni fa amava correre felice all’impazzata… adesso che il glaucoma ha fatto il suo madornale danno la vedo molto insicura triste in casa sbatte spesso e preferisce stare nella sua cuccina .. fuori si muove un po meglio ma non è più la mia canina felice… io cerco di stimolarla sempre sopratutto quando siamo in casa .. vorrei con tutto il mio cuore vederla felice perchè non so più se lei lo è.. gli voglio tanto ma tanto bene e vederla così cambiata mi fa tanto male …. tanti mi dicano che piano piano si abitua a questo suo stato … e che per il cane la vista non è uno dei sensi più sviluppati ma ho seri dubbi perchè la vedo veramente abbattuta.. anche se si sforza di tornare come era prima … grazie …

  14. ester scrive:

    Ciao sono la padrona della mia amatissima moon , un pastore tedesco di nove anni dopo la morte del suo compagno è diventata quasi cieca abbiamo fatto esami escludendo glaucoma diabete ci è stato detto che forse è un problema di retina non c’è patologia se vogliamo possiamo fare una tac per ulteriori diagnosi abbiamo speso un mucchio di soldi e non vorremmo sottoporre il cane ad ulteriori emozioni siamo disperati perché è successo tutto all improvviso il pastore tedesco l abbiamo dovuto sopprimere perche dopo averlo portato in visita ci è stato comunicato dopo rx che aveva un carcinoma bilaterale polmonare asintomatico infatti sino al giorno prima era normale aveva 10 anni se puo dirci perché è diventata cieca e dove abbiamo sbagliato oltre moon abbiamo zaira figlia di gundo e moon ringrazio anticipatamente

  15. Angelo scrive:

    Sono proprietario di un Bull Terrier Miniature affetto da PLL. Fino ai 4 anni la situazione era normale, poi dai 4 ha iniziato con un uveite sull’occhio destro per poi, con il passare del tempo, iniziare la fase di lussazione del cristallino dell’occhio sinistro. Il trattamento fino alla settimana scorsa è stato di una goccia di Cosopt per occhio, due volte al giorno. Giovedì, dopo poco più di 6 anni di vita, si è reso necessario l’intervento e quindi l’estrazione del cristallino. Il medico mi ha detto che l’intervento è andato bene, ovviamente ho da somministrare una serie di colliri in diversi momenti della giornata e domani ci sarà la prima visita di controllo post-operatoria. Martedì mi è sembrato che l’occhio fosse più opaco nella parte centrale, rispetto ai giorni successivi all’operazione e non so se è una cosa normale o meno. La domanda però è la seguente: nei cani viene sostituito in questi casi il cristallino o si evita il trapianto per evitare complicazioni (rigetto, infezioni,etc.). Davo per scontato un trapianto ma l’oftalmologo mi ha spiegato che poichè il cane non guida ne legge, è preferibile evitare.

  16. Pasqualino scrive:

    Ho una schnauzer nano età 5 anni.
    Cinque mesi fa ho iniziato a notare che acchiappava alcuni ostacoli quando la portavo fuori, non gli ho dato tanta importanza pensando che andava a sbattere sbadatamente.
    Con il passare del tempo ho visto che quando la portavo fuori di giorno pigliava più spesso gli ostacoli e vedevo che aveva paura mentre di sera tardi ci vede benissimo.
    L’ ho portata dal veterinario il quale ha fatto fare tutte le analisi del sangue compreso quello per la tiroide visto che poteva essere dovuto anche dalla tiroide.
    Dalle analisi l’ unica cosa è risultato che i valori della tiroide sono abbastanza alti, il veterinario mi ha detto che potrebbe essere dovuto a questo e quindi mi ha detto di dargli due compresse durante la giornata di EUTIROX da 175 microgrammi.
    Il veterinario mi ha detto che entro un mese dovrebbero esserci dei miglioramenti, da un mese stà facendo questa cura ma miglioramenti non ne vedo.
    Ho fatto presente al veterinario il quale mi ha detto che è impossibile che non essendoci stati stati miglioramenti conviene fargli fare una visita oculistica.
    Il cane sia in casa che fuori la sera tardi ci vede benissimo.
    Forse è troppo presto per vedere se ci saranno miglioramenti?
    Scusate se ve lo chiedo ma volevo avere maggiori delucidazioni in merito prima di intraprendere altre soluzioni.
    Avete per caso avuto altre segnalazioni di questo tipo?
    Quando devo portarla fuori la mattina mi fa pena perchè non vuole uscire.
    Chiedo cortesemente una vostra risposta.
    Grazie
    Pasqualino

  17. Afra scrive:

    Ciao, volevo chiederti se hai nominativi di educatori esperti in cani (grande taglia) problematici e ciechi (dalla nascita) in Emilia (Modena),Grazie!
    Afra

  18. Emma scrive:

    Buongiorno ho una jack Russel di 15 anni purtroppo è diventato completamente cieca. Ha ultimamente comportamenti compulsivi continua a camminare anche di notte senza trovare tranquillità per poi stravolta addormentarsi. Sta prendendo Karvisan 1 pastiglia al giorno ma senza buoni risultati. Avete consigli da darmi.
    Grazie

  19. Nunzia scrive:

    Ciao sono Nunzia ho un cane pinscher-chihuahua di 5 anni di nome Spauzziello, lo so il nome è un po strano ma siccome lo abbiamo preso da un campetto da calcio quando aveva un 1 e prima che noi lo prendessimo se ne prendeva cura il proprietario del campetto che però nn gli dava le attenzioni necessarie che si debbano dare ad un cane cieco e comunque lui gli mise questo nome un po buffo. Comunque questo cane non era vaccinato e non controllato poi una volta che lo portammo dalla veterinaria gli facemmo fare tutto e le chiedemmo anche se gli potevamo cambiare nome ma lei disse che siccome è cieco fosse meglio rimanergli quel nome per non farlo confondere. Oggi dopo 4 anni lo trattiamo come un figlio e lui è dolcissimo e tenerissimo, fa parte della famiglia come noi e non sapremo cosa fare senza di lui , alla fine penso che Spauzziello abbia portato in casa nostra amore e felicità e altrettanto noi abbiamo fatto un regalo a lui cioè che se non lo avessimo preso da quel campetto di calcio lui adesso potrebbe anche non essere qui perché in quel campetto stavano eseguendo dei lavori. Chiudo il discorso chiedendo a voi altre persone che hanno anche loro i cani con questo problema come renderlo ancora più felice cioè dei consigli per farlo sentire ancora meglio se dobbiamo fare qualche gioco con lui oppure portali a fare più passeggiare o anche dargli qualche snack per cani ecc.
    P.s il cane non sappiamo se sia cieco per nascita, se lo è diventato col tempo , o peggio ancora se qualcuno gli possa aver fatto del male per questo che lo voglio far stare benissimo perché capisca che questa è la sua famiglia e lo amiamo più di tutti ma questo penso che lo abbia già capito. Attendo dei vostri consigli un bacio:)

    • canisenzavista scrive:

      Cara Nunzia, Spauzziello è un cagnolino molto fortunato ad aver trovato te! Dopo 4 anni credo che ormai si sarà abituato a vivere con voi: ormai non è più in quel campetto ma vive in un contesto sereno, dove è protetto, aiutato e coccolato. Come interagire ormai lo avrete scoperto insieme giorno dopo giorno e quello che lo fa stare bene sono certa che è in grado di fartelo capire perfettamente: i nostri cagnolini speciali quando vogliono qualcosa trovano il modo di essere molto comunicativi! Un bacio grande. Monia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Scrivetemi!
    Sarò felice di rispondere alle vostre domande, leggere e condividere con tutti gli altri lettori le vostre esperienze.

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • Calendario

    luglio: 2016
    L M M G V S D
    « Set    
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728293031
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 697 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: