Avere un cane ci rende più sani

14cane-bimba

Si sente comunemente parlare di animali come veicoli di malattie. Spesso quando si è in dolce attesa o arriva un bambino in casa molti pensano che la soluzione migliore sia allontanare i nostri amici a quattro zampe da casa perché ritenuti “ricettacoli di malattie”. Beh, questa è una grande sciocchezza, una credenza che serve solo ad alimentare l’abbandono e il randagismo.
Un cane correttamente vaccinato, sverminato, controllato periodicamente dal veterinario non è veicolo di malattie né per la mamma né per il bambino, se si seguono le normali precauzioni igieniche, che andrebbero seguite comunque e sempre a prescindere dalla gravidanza o dall’arrivo di un bebè in casa.
Non solo: recentemente vari studi hanno dimostrato come un cane abbia una capacità terapeutica per le donne in stato interessante e addirittura un influsso positivo sulla nostra salute. Non ci credete?

 

Secondo uno studio effettuato da alcuni scienziati dell’Università di Liverpool su più di 11.000 donne in gravidanza, le gestanti che possiedono un cane sono molto più attive e fanno più attività fisica rispetto alle future madri che non condividono la vita con un cane.
Le gestanti che hanno un cane hanno circa il 50% in più di probabilità di fare ogni giorno una camminata di almeno 30 minuti, attività ideale per rimanere in buona salute in gravidanza, perché riesce ad evitare l’aumento eccessivo del peso, che predispone a complicanze anche gravi per la mamma e per il bambino. Lo studio è stato pubblicato nella rivista Plos One. 
Un altro esperimento è stato condotto nel reparto neonatale del St Luke’s Medical Center di Denver, dove erano ricoverate molte donne con gestazione difficile, che le costringeva a restare a letto in ospedale per molto tempo, in alcuni casi addirittura mesi interi. Queste future mamme spesso diventavano vittime di disturbi legati all’ansia, patologie compulsive o attacchi di panico. Da quando la struttura ha permesso alle pazienti di restare in ospedale insieme ai loro cani in apposite stanze, affinché non arrechino disturbo agli altri ricoverati, la tendenza a sviluppare questi disturbi è notevolmente diminuita, favorendo il ritorno della serenità e la scomparsa completa della paura. Il cane fa sembrare loro l’ospedale un ambiente più familiare e il loro affetto è un vero toccasana.
Infine, è stato dimostrato da una ricerca coordinata dal Kuopio University Hospital, in Finlandia, e pubblicata sulla rivista Pediatrics che i bambini sono più sani se, fin dalla più tenera età, vivono in compagnia dei cani. Emerge dallo studio che i neonati che vivono in casa con dei cani hanno circa un terzo di probabilità in più di non ammalarsi e di conseguenza fanno minor uso di antibiotici. I ricercatori finlandesi hanno studiato la frequenza di infezioni respiratorie durante il primo anno di vita di 397 bambini – tutti nati in Finlandia tra il 2002 e il 2005 in case in cui vivevano anche cani – monitorandoli dal terzo trimestre di gravidanza fino al primo anno di vita. I risultati sono stati sorprendenti. Infatti i bambini nelle cui case abita anche un cane risultano più sani: in particolare, hanno manifestato meno sintomi o infezioni del tratto respiratorio (inferiori del 31% rispetto agli altri bambini che abitano in case senza animali), hanno avuto meno frequentemente l’otite (risulta il 44% in meno) e il 29% di probabilità in meno di dover usare antibiotici durante il primo anno di vita.
Il rischio di infezioni sembra ulteriormente più basso se l’amico a quattro zampe è abituato a trascorrere molto tempo all’aperto. Si ipotizza che se il cane è spesso fuori casa, si sporchi di più e, inevitabilmente rientrando, introduca nell’ambiente domestico più microbi che finiscono, in qualche modo, con lo stimolare il sistema immunitario del bambino.

 

Insomma, essere esposti precocemente ai microbi e ai batteri veicolati dal cane favorirebbe uno sviluppo più veloce del sistema immunitario. Ipotesi avanzata anche da precedenti ricerche. Inoltre, secondo uno studio pubblicato su European Respiratory Journal  dal Centro di ricerche nazionale per la salute ambientale di Monaco, coabitare con i cani allenerebbe il sistema immunitario dei bambini riducendo, di conseguenza, anche il rischio di sviluppare allergie. Insomma, il continuo contatto con gli animali domestici nei primi mesi di vita riesce a stimolare il sistema immunitario nella lotta contro le infezioni.
L’ultima ricerca attualmente in corso nell’Università dell’Arizona, mira a dimostrare che i”baci” che ci regalano i cani sarebbero un toccasana per le nostre difese immunitarie e avrebbero un effetto probiotico sui batteri intestinali degli esseri umani.
I probiotici sono costituiti da milioni di colture batteriche e vengono considerati batteri buoni in quanto aiutano la digestione e possono dare giovamento a disturbi come le patologie legate al colon irritabile, la diarrea infantile e le infezioni intestinali in genere.
Un team di ricercatori dell’ Università dell’Arizona è in procinto di iniziare uno studio che potrebbe dimostrare che vivere con un cane favorisce la crescita di batteri probiotici negli umani e ne migliora la salute fisica e mentale.
Nella prima fase della ricerca si concentreranno soprattutto sugli effetti che i cani hanno sugli adulti, analizzando come la coabitazione con un cane possa favorire la crescita di microorganismi benefici nell’intestino umano.
Tutti i partecipanti selezionati hanno più di 50 anni di età, non hanno assunto antibiotici negli ultimi mesi e non hanno vissuto con un cane da almeno sei mesi. Verranno sottoposti a controlli con metodi non invasivi prima dell’esperimento e dopo tre mesi di vita con un cane, per valutare i cambiamenti della loro flora intestinale e altri indicatori di benessere psico-fisico.
L’ipotesi da confermare è che le coccole dei cani potrebbero davvero funzionare come probiotici per migliorare la salute dei batteri “buoni” che vivono nel nostro corpo.

Per saperne di più visita: http://www.uadogstudy.org/thestudy/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Scrivetemi!
    Sarò felice di rispondere alle vostre domande, leggere e condividere con tutti gli altri lettori le vostre esperienze.

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • Calendario

    aprile: 2015
    L M M G V S D
    « Mar   Mag »
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: