Coccole

cani senza vista coccole

 

Dopo gli ultimi post si è scatenato l’inferno!!! Ho ricevuto valanghe di mail di gente che mi dice: “No, non mi puoi chiedere di non coccolare il mio cane!! Non mi regge il cuore!”.
A dire il vero io non ho detto esattamente questo: ho affermato che un cane non va coccolato se non se lo è meritato e se è lui che viene a chiedercelo. E è una cosa ben diversa……
Cerchiamo di chiarire un po’.
Innanzi tutto ricordiamo che i cani sono cani e non umani e hanno uno specifico modo di rapportarsi tra loro. Nel loro mondo le smancerie non esistono. Certo, lo vediamo chiaramente che a loro fa piacere essere coccolati, ma nel mondo dei cani non si riceve qualcosa per niente. Già vi sento dire “ma il mio mi viene vicino e mi fa capire che vuol essere coccolato!”
Il fatto è che, grazie alla convivenza con noi, hanno imparato a comprendere che questi per noi sono segni di apprezzamento. Quindi quella che cercano in realtà, è la nostra approvazione sociale, che però nel mondo dei cani va sempre meritata: si tributa a prescindere solo al capobranco. Non cadete ancora in questo tranello!
Se viene a cercare carezze da voi è perché lui crede che gli spettino e quando un cane riceve determinati privilegi, si convince di meritarli a prescindere. Coccolarlo a questo punto sarebbe un grave passo indietro!
Con le nostre coccole e smancerie noi diamo loro una posizione di comando.

Quindi cosa dovete fare per potervelo coccolare un po’ senza che si metta in testa idee sbagliate?
Dovete semplicemente premiare con le coccole i comportamenti corretti del vostro cane. Le coccole dovete fargliele meritare. Se viene da voi a cercare una carezza fategli fare un piccolo esercizio: tipo “Seduto – Zampa – Terra”. A quel punto le coccole saranno il premio perché ha eseguito bene i comandi (quindi se le è meritate). Attenzione: questo è un esempio, ma gli esercizi da fargli eseguire vanno cambiati di volta in volta, cioè non dovete ripetere sempre lo stesso, altrimenti se capisce che per avere una passeggiata o una carezza quando vuole lui deve darvi la zampa, tanto per fare un esempio, verrà da voi e farà quel gesto….e a questo punto comanderà comunque lui! Quindi: variate i comandi sempre! Anche variare semplicemente l´ordine in cui glieli impartite e´sufficiente.

Spesso i cani si lasciano andare a scene madri anche quando rientrate in casa (anche nel caso in cui siete stati assenti solo due minuti in garage a prendere una cosa): grandi feste, grandi salti, forti abbai, come se fosse la prima volta che vi rivede dopo un anno! Finché gli diamo spago, finché continuiamo anche noi a fargli le feste perché diciamocelo, è gratificante essere accolti così, continueranno a farlo imperterriti. E´vero che e´il loro modo di esprimere gioia: ma magari un alano che vi salta addosso mentre avete in mano i sacchetti della spesa o che abbaia alle due di notte quando rientrate svegliando tutto il condominio può risultare fastidioso….
Ancora una volta, il cane ci sta addestrando e noi ricambiando il suo entusiasmo obbediamo ai suoi ordini. Se copriamo il cane di coccole, in qualche modo accondiscendiamo alla sua richiesta di “offrirgli qualcosa”.
Quindi, quando rientriamo a casa, ignoriamo le sue attenzioni (più sono esagerate, più dovremo far finta di nulla), facciamoci gli affari nostri per un po´e tranquillamente togliamoci la giacca, posiamo le chiavi, mettiamo a posto la spesa… e dopo, nuovamente, chiediamo al cane di fare qualcosa (anche di molto semplice, come mettersi seduto o a terra): dopodiché potremo concedergli le coccole che voleva.

Il concetto da trasmettere è quindi: il premio ti arriverà solo se ti comporti bene e te lo meriti, non perché sei il capo del branco!
Le coccole comunque andrebbero riservate e indirizzate al nostro cane. La brutta abitudine di andarsi a fiondare a accarezzare e coccolare i cani degli altri e´un´abitudine che dovremmo cercare di evitare, soprattutto se si tratta di un cane cieco o ipovedente che non ha idea di chi siete e con il quale occorrerebbe utilizzare più tatto e meno irruenza nel rapportarsi.

Un cane che viene avvicinato da un perfetto estraneo con gridolini e tentativi di abbracci può anche reagire negativamente, mettendosi sulla difensiva, cercando di tirarsi indietro,  ringhiando o addirittura mordendo (penserà: ma chi diavolo sei e che caspita vuoi da me!!!). E´normale: si sentirà minacciato e tenterà di difendersi.

I cani che invece sono stati abituati dai padroni a dovere accettare carezze e abbracci da chiunque penseranno invece che e´un tributo che gli spetta perché sono gerarchicamente superiori. E quindi torniamo nel solito circolo vizioso di brutte abitudini e ad atteggiamenti che stiamo cercando cosi´faticosamente di estirpare…. Coccolando eccessivamente i cani degli altri rischiamo di compromettere il loro rapporto con il padrone e vanificare tutti gli sforzi fatti per renderlo un cagnolone bravo ed educato.

Comments
One Response to “Coccole”
  1. scienza4zampe ha detto:

    Solo due precisazioni, a questo e al post precedente. Prima di tutto, dare una sculacciata al cane ( convinta o meno, non fa differenza) insegna al quattro zampe solo e unicamente a temere la mano del proprietario. Sperando che non ci siano molte persone che lo desiderano, direi di evitare.
    Secondo punto, le manifestazioni quasi isteriche di alcuni cani al ritorno del proprietario sono direttamente proporzionali al disagio e all’ansia che hanno sviluppato durante la loro assenza. Ignorare queste manifestazioni é corretto, ma non per assumere la posizione del “capo”, bensí per comunicare al nostro amico che non succede nulla se stiamo via per un po’ di tempo. L’ ansia da separazione é un problema,purtoppo, abbastanza comune e che spesso richiede l’intervento di un esperto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Scrivetemi!
    Sarò felice di rispondere alle vostre domande, leggere e condividere con tutti gli altri lettori le vostre esperienze.

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • Calendario

    gennaio: 2015
    L M M G V S D
    « Dic   Feb »
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    262728293031  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: