Attenzione alle scottature solari nei cani.

cani senza vista scottature; cani senza vista estate

 

 

L’esposizione eccessiva al sole è dannosa per la pelle. Gli esseri umani non sono gli unici ad aver bisogno di monitorare la loro esposizione ai raggi UV: anche gli animali possono andare incontro a spiacevoli conseguenze. I cani dal mantello bianco e rado sono particolarmente a rischio, come lo sono gli animali con il pelo rasato molto corto o con determinate condizioni pre-esistenti. La dermatologa Christa Horvath-Ungerböck dell’Università di Medicina Veterinaria di Vienna spiega quali sono gli animali più sensibili, come prevenire i danni del sole sulla loro pelle e come trattare le ustioni solari in un animale.
Sia gli umani sia gli animali con pigmentazione scarsa o assente sono molto sensibile al sole in generale. Gli animali con il mantello poco fitto o il pelo molto corto e sottile sono particolarmente vulnerabili. Per i cani e i gatti ciò il pericolo maggiore riguarda quelle parti della pelle che sono regolarmente esposte al sole, cioè le orecchie, il naso, la pelle intorno agli occhi e la schiena. Alcuni animali amano particolarmente crogiolarsi al sole sdraiati sulla schiena. Questo espone la pelle del ventre, che è spesso priva di peli o in cui i peli sono più radi, ai raggi del sole, aumentando il rischio di scottature.
Gli animali domestici più vulnerabili sono quelli con pelo bianco, rado o corto. Le raze più a rischio sono Dogo Argentino, bulldog bianco, Dalmati, Boxer, Whippet, Beagles o in genere cani con il mantello molto chiaro, che hanno la pelle che è molto sensibile alla luce, in particolare sulla testa. Anche i cani che vengono tosati possono avere questo problema: il pelo corto permette ai raggi UV di penetrare fino alla pelle e ciò può provocare scottature.

I cani senza pelo sono naturalmente i più sensibili al sole, dal momento che manca la naturale protezione della pelliccia. Anche la pigmentazione della pelle gioca un ruolo importante: gli animali più scuri sono meno vulnerabili ai raggi UV.
I proprietari di razze vulnerabili dovrebbero prestare particolare attenzione a proteggere i loro animali dal sole. Di regola, gli animali devono avere un posto ombreggiato per sdraiarsi. Soprattutto a mezzogiorno, quando il sole è al suo più forte e costituisce il rischio più grande, non solo per la pelle, ma per l’animale in generale. Gli animali particolarmente sensibili necessitano una protezione sotto forma di una crema solare impermeabile con un SPF di almeno 30 o una crema solare contenente ossido di zinco.
Se amate fare con il vostro cane lunghe escursioni in montagna, dove i raggi del sole sono particolarmente aggressivi, gli animali più sensibili dovrebbero indossare un cappottino leggero o un cappello per proteggersi. Comunque non tutti i cani bianchi hanno bisogno di protezione solare o indumenti per proteggersi dal sole. Se i danni del sole si sono già verificati in passato però, o se un animale è molto sensibile, sta a noi proteggerlo per prevenire ulteriori danni.
Se la scottatura è visibile e l’area è arrossata, calda o desquamata l’animale deve essere spostato all’ombra il più velocemente possibile. Impacchi freddi e pomate per lenire la pelle possono contribuire ad alleviare i sintomi iniziali. Se l’ustione è grave, dovrebbe essere consultato un veterinario, il quale se necessario prescriverà un trattamento con un prodotto a base di cortisone o antibiotico, a seconda dela gravità, che può essere indicato per prevenire l’infiammazione. L’animale colpito dovrà essere ben protetto dal sole, in futuro, per evitare danni permanenti.
Alcune malattie e difetti genetici che rendono il pelo più sottile possono rendere la pelle più sensibile alle scottature solari. Qualsiasi stimolo a lungo termine che si traduce in una perdita di pelo è un fattore rischioso. Questi possono includere infezioni parassitarie, malattie croniche della pelle, o alopecia congenita. In alcuni casi, l’esposizione al sole può peggiorare una condizione preesistente. Per esempio, gli animali con malattie cutanee autoimmuni devono essere opportunamente protetti dal sole. Le zone della pelle che sono state coperte da pelliccia, ma sono improvvisamente esposte a causa della perdita di pelo per malattia o tosatura di determinate aree a causa di interento chirurgico (in questo caso vi raccomando di prestare la massima attenzione anche al tessuto cicatriziale), devono essere attentamente monitorati e protetti come necessario.
Negli animali, le scottature danno luogo a una infiammazione acuta della pelle che può causare prurito o dolore, a seconda del singolo animale. Scottature frequenti possono portare a condizioni pre-cancerose o tumori della pelle. Spesso si presenta un carcinoma a cellule squamose sulla testa di gatti o cani bianchi che vivono all’aperto come il conseguenza di un’esposizione al sole cronica. Le zone della pelle colpite in questo caso devono essere rimosse chirurgicamente.

In conclusione: se notate qualcosa simile a una scottatura sul vostro cane, sulle mucose (naso) o il altre aree, soprattutto dopo una lunga esposizione o nei cani che abitualmente vivono in giardino, una visita dal veterinario è senza dubbio doverosa per prevenire danni maggiori in futuro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Scrivetemi!
    Sarò felice di rispondere alle vostre domande, leggere e condividere con tutti gli altri lettori le vostre esperienze.

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • Calendario

    luglio: 2014
    L M M G V S D
    « Giu   Ago »
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: