The Yellow Dog Project

yellow dog project cani senza vista

 

 

Quella di applicare un bel fiocco giallo al vostro guinzaglio non è l’ultima moda per i cani. E’ un segno distintivo e discreto che ingloba un progetto ben più vasto, che può rappresentare un valido aiuto per i vostri cani ciechi o ipovedenti. Il fiocco giallo è un segnale che sta diventando universale e serve per far capire agli altri padroni che il vostro cane non deve essere avvicinato perché ha qualche difficoltà. L’iniziativa è nata da un gruppo canadese nel 2012 che in breve tempo, grazie al passaparola e ai social media, si è trasformata in un movimento internazionale.
Questa iniziativa non nasce solo per i cani ciechi, ma per tutti i proprietari di cani con varie problematiche. Un cane può avere la necessità di starsene lontano dagli altri per vari motivi: perché è malato o in convalescenza, perché è spaventato a causa di esperienze che ha avuto di recente oppure ha difficoltà comportamentali per cui è consigliabile fargli evitare contatti con sconosciuti o suoi simili.
Non è un modo per isolare i vostri cagnolini: di solito quando si incontra un cane con il fiocco giallo tra proprietari si parla e se entrambi sono d’accordo si può tentare qualche forma di interazione tra i cani. Può servire per segnalare che il cane non deve essere avvicinato per alcun motivo o semplicemente per indicare che il cane non deve essere approcciato in modo aggressivo o irruento. I cani diventati non vedenti da poco, ad esempio, sono spaventati e potrebbero mettersi in allarme a causa di un incontro improvviso o un contatto troppo esuberante da parte di un altro cane, oppure per via di una semplice carezza da parte di un passante. Spesso si tende a dimenticare che è sempre preferibile accertarsi della disponibilità di un cane prima di avvicinarsi a lui e accarezzarlo. Potrebbe terrorizzarsi oppure, all’opposto, reagire in modo aggressivo perché si sente minacciato. La sua scarsa capacità o l’impossibilità di vedere non gli permette inoltre di comunicare correttamente con i suoi simili perché non può leggere i loro segnali calmanti.
“The Yellow Dog Project” ha riscosso molto successo e si sta diffondendo rapidamente in tutto il mondo. In Italia, personalmente, non ho ancora incontrato cani con questo simbolo al guinzaglio, ma è importante che tutti ne veniamo a conoscenza per rispettare gli spazi dei cagnolini in difficoltà e per poter eventualmente sfruttare questa risorsa qualora il nostro cane ne avesse bisogno.

 

Per maggiori info:

http://www.theyellowdogproject.com/The_Yellow_Dog_Project/Home.html

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Scrivetemi!
    Sarò felice di rispondere alle vostre domande, leggere e condividere con tutti gli altri lettori le vostre esperienze.

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: