Week-end fuori casa

cani senza vista week end

 

Che spettacolo! Dopo tanto tempo senza una festa comandata che interrompesse la routine della settimana, finalmente arriva Pasqua che apre un periodo di festività con ben 3 settimane consecutive di week end lunghi. Se anche voi siete così fortunati da poter organizzare un viaggetto, vi fornisco qualche suggerimento per andare a divertirvi con il vostro cagnolino in massima tranquillità.

Il primo viaggio con il vostro cane ipovedente o non vedente è sicuramente quello più stressante. Stressante per voi, non per lui. Probabilmente sarete molto in apprensione, ansiosi, titubanti….sono reazioni del tutto normali. Anche se è piccolo o se la malattia è insorta da poco è importante che inizi ad abituarsi subito a viaggiare, a frequentare posti nuovi e a capire soprattutto che nella sua vita non potrà sempre restare al sicuro della sua casetta che ormai conosce come le sue tasche ma sarà costretto a frequentare anche posti nuovi. E magari inizialmente avrà un po’ di paura ma se non inizia a farlo ora, con il passare del tempo sarà sempre più difficile.

Per il primo viaggio che affronterete insieme l’ideale è proprio un week end lungo: un periodo non troppo corto né troppo breve in cui fare questa esperienza senza superare un livello di stress allarmante per entrambi. Oltre a tutte le raccomandazioni doverose per chi viaggia con il proprio amico a quattro zampe, per i cani ipovedenti e non vedenti ci vuole qualche accortezza in più.

Se viaggiate in aereo, purtroppo la situazione è complicata. Le regole per il trasporto degli animali possono variare a seconda del paese di partenza o della destinazione quindi informatevi prima! Generalmente per ogni volo è ammesso in cabina un determinato numero di animali a seconda del regolamento compagnia, sempre che ci siano posti liberi e che non ci sia gente stronza in aereo che inizia a lamentarsi con le hostess, dicendo che gli dà fastidio ed è allergica. I cani di piccola taglia (per alcune compagnie significa inferiori ai 6 Kg., per altre inferiore ai 10 kg. di peso) possono viaggiare con voi all’interno di trasportini omologati. Quelli più grandi devono essere trasportati in stiva. Se ha una taglia superiore a quella prescritta dalla compagnia aerea per il viaggio in cabina, non c’è modo di poter tenere accanto a voi il vostro cane cieco o ipovedente. Solo i cani da assistenza per disabili sono ammessi in cabina e purtroppo non si fanno eccezioni per il caso contrario.

Se viaggiate in auto la situazione è più semplice e userete le stesse accortezze prescritte per i cani normovedenti: pause frequenti, portatevi dietro l’acqua e una ciotola per farlo bere, cercate di mantenere temperatura costante all’interno dell’abitacolo, ricordatevi di mettergli la sua cintura di sicurezza e portategli la sua coperta e un gioco.

Riguardo ai bagagli, innanzi tutto occorre portare via la solita cuccetta morbida o la coperta in cui dorme. Dico così perché molti quando vanno in viaggio tendono a comprarne una nuova o a portare via quella “bella” che usano solo quando vanno in viaggio. Per i nostri cagnolini speciali non funziona così. Devono avere la loro solita cuccia, la loro copertina in cui c’è il loro odore, i giochi abituali, la loro pettorina e il guinzaglio e le solite ciotole: sono elementi familiari che gli danno sicurezza in un posto sconosciuto.

Una volta arrivati in hotel, se li avete abituati allo scent marking, portate con voi le essenze che usate abitualmente per evitare sporgenze o individuare luoghi importanti in una stanza. Cospargete tutto ciò che potrebbe essere un ostacolo per lui (ad esempio spigoli di comodini, angoli appuntiti di armadi, ecc). Utilizzare diversi profumi per tracciare posizioni o zone vietate. Portate anche l’essenza che usate vicino al portone e marcate la porta della stanza. Quando si viaggia, questi stessi profumi possono confortarlo e guidarlo in un ambiente altrimenti sconosciuto. Nella stanza poggiate la cuccia in un’area appartata e posizionate le sue ciotole. Dopo aver marcato tutto lasciatelo libero di annusare e orientarsi.

Sicuramente una delle principali sfide di viaggiare con un cane cieco è trovare un posto che gli piaccia per fare i suoi bisogni, perché di solito sono molto abitudinari. Se avete un cane che è solito espletare solo quando sente l’erba sotto le zampe, avere un hotel vicino a un’area verde di solito è un vantaggio da tenere in considerazione al momento della prenotazione.

Se il vostro cane è sensibile alla luce o è stato operato da poco agli occhi comprategli un paio di occhialini, soprattutto se andate al mare: tra sabbia e riverbero potrebbe essere dannoso per lui. Starete molte ore all’aria aperta, quindi considerate qual è la sua malattia e quelli che sono i rischi a cui può essere esposto.

Alcuni padroni, specialmente quelli di cagnolini speciali spaventati e di conseguenza un po’ aggressivi verso gli altri cani o persone, prendano in considerazione di fargli indossare una bandana o una pettorina con la scritta “Sono cieco”. E’ una pratica più comune all’estero rispetto che in Italia, ma efficace in quanto gli altri padroni sono più attenti e le persone stesse si avvicinano al cane in modo più graduale. Non a tutti piace l’idea di ricorrere a questo strumento, ma se si frequentano luoghi affollati o in cui ci sono altri cani può rivelarsi un espediente utile per la sicurezza del vostro cane e per evitare zuffe canine. Socializzare è una parte importante della sua salute mentale, ma ricordate che quando incontra altri cani, il vostro non sarà in grado di “leggere” il loro linguaggio del corpo e occorre iniziare a farli conoscere senza precipitare troppo le cose.

 

Detto ciò: buon week end lungo e divertitevi!

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Scrivetemi!
    Sarò felice di rispondere alle vostre domande, leggere e condividere con tutti gli altri lettori le vostre esperienze.

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: