Mettere il collirio ai cani

hund-erste-hilfe-augentropfen

Non so se al momento nel mondo canino c’è in giro un’ondata di congiuntivite oppure se queste giornate soleggiate hanno già scatenato le prime allergie, fatto sta che questa settimana ben tre lettori mi hanno scritto chiedendomi come si applica il collirio ai cani.

Il collirio può venire prescritto dal veterinario per curare diverse patologie: allergie oculari da polvere, graminacee, pollini o scatenate da altri fattori ambientali, infezioni di vario tipo, congiuntiviti, glaucoma, trattamento pre o post operatorio della cataratta, ecc.

Bene, iniziamo con il dire che non è una cosa facile, almeno la prima volta. Ma dato che il vostro veterinario di fiducia ve l’ha prescritto vuol dire che il vostro cucciolo ne ha bisogno e dovete trovare un modo per somministrarglielo.

Quando lo applica il veterinario sembra una cosa semplicissima, ma al rientro a casa ci rendiamo conto che non è così: di solito ci si ritrova a rincorrere il cane con un flacone in mano per tutte le stanze, e più voi provate ad avvicinarvi, più lui scappa con quella faccetta furba, come per dire “mica sono scemo? L’ho visto che tieni in mano!”.

Quando è capitato a me ci ho messo delle ore….quindi primo consiglio: ci vorrà un po’ di tempo ma non scoraggiatevi. E’ perfettamente normale che il cane scappi e strattoni per liberarsi e chiuda gli occhi. Voi che fareste se uno vi prendesse, vi immobilizzasse e vi piazzasse una cosa a un centimetro dalla pupilla? Io credo che fareste la stessa identica cosa…..Se avete qualcuno che vi possa aiutare, ben venga, soprattutto se parliamo di cani possenti. Fate attenzione però: deve essere una persona che conosce e di cui si fida, altrimenti si sentirà minacciato. Valutate voi la situazione e studiate come reagisce: due persone sicuramente lo faranno sentire a disagio e si metterà in allarme, anche se semplificherà le cose per voi. Se notate che è controproducente avere un aiuto per trattenerlo, fatevi aiutare solo per passarvi l’occorrente. Magari iniziate accarezzandolo e giocando, in modo che si tranquillizzi. Usate tanta pazienza e tanta dolcezza, vedrete che ci riuscirete.

Secondo consiglio: Lavate le mani, preparate del cotone umido e svitate il flacone prima di iniziare le manovre. Sembra sciocco ripeterlo, ma molti se ne dimenticano. Il vostro cane non starà fermo e buono ad aspettare che lo apriate….Di solito i colliri vanno conservati in frigorifero, ma le gocce sono meno fastidiose se sono a temperatura ambiente. Quindi togliete il collirio dal frigo un po’ prima di somministrarlo.

Afferrate saldamente il cagnolino ma senza metterlo a disagio. Cercate di farlo rilassare. Se il vostro cane mostra segni di insofferenza e tenta di scappare, posizionate il cane tra voi e una parete e provate a farlo sedere. Un’alternativa vincente potrebbe essere tentare di trattenerlo con le ginocchia mentre gli tenete sollevata la testa. Se proprio non c’è altro modo si può tentare di mettergli la museruola (sempre che lo abbiate abituato a indossarla e non gli crei ulteriore nervosismo).

Prima di applicare il farmaco, pulite la zona degli occhi con dell’ovatta inumidita: mi raccomando, un batuffolo per occhio per evitare reinfezioni! A questo punto con una mano afferrategli saldamente il muso, con il pollice sopra la bocca e le altre dita sotto, tanto per capirci.

Con il pollice cercate di spingere verso il basso la pelle in modo che le palpebre si aprano. Con l’altra mano posizionata sopra la sua testa applicate il collirio. Se dovete applicare una pomata, cercate di applicarla nell’angolo interno e poi fategli chiudere la palpebra e massaggiate.

Se vi è stato chiesto di trattare entrambi gli occhi, anche se un solo occhio appare infetto, seguire le istruzioni del vostro veterinario. Nel secondo occhio potrebbe essere necessario un trattamento preventivo per evitare che l’infezione venga trasmessa all’occhio sano.

Alla fine di tutto ovviamente ci vuole un bel premio: un bocconcino di quelli speciali che di danno quando è molto molto bravo!

Con cani particolarmente riluttanti, alcuni padroni sono soliti tenere in mano una crocchetta (che sarà il premio finale) durante tutta l’operazione, in modo che lui stimolato dall’odore vi dia tutta l’attenzione e sia più collaborativo.

A missione compiuta fate attenzione che il vostro cane non strofini l’occhio con la zampa o tenti di strofinare la zona contro un oggetto. Dopo il premio cercate di coinvolgerlo in un gioco.

Altro metodo da utilizzare se potete contare su un aiuto: il vostro collaboratore, mentre il cane è seduto sta davanti a lui e lo trattiene (magari con un bocconcino in mano per fargli alzare la testa) e voi (quasi a tradimento) da dietro provate a mettergli una goccia.

Seguite la cura per il periodo indicato dal medico e vedrete che in poco tempo ci sarà un miglioramento. Raccomandazione importante: se entro un certo periodo non ci sono miglioramenti oppure notate peggioramenti chiamate subito il vostro oftalmologo veterinario che valuterà la situazione e se necessario cambierà terapia. Se guarisce e dopo poco tempo ha una recidiva, stessa cosa, chiamate subito il veterinario! Vietato il “fai da te” solo perché il collirio è avanzato e non è ancora scaduto…..potrebbe non essere adatto in questo secondo caso e addirittura peggiorare la situazione.

Buona guarigione!

Comments
One Response to “Mettere il collirio ai cani”
  1. D.ssa Manuela Crasta ha detto:

    iao Cara sto preparando un lavoretto per te…intanto se vuoi sul nostro sito ho pubblicato un video che mostra come applicare il collirio e pomate a cani e gatti a presto Manuela

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Scrivetemi!
    Sarò felice di rispondere alle vostre domande, leggere e condividere con tutti gli altri lettori le vostre esperienze.

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: