L’eterocromia

cani senza vista eterocromia

 

L’iride è la membrana del bulbo oculare colorata, con forma e funzione di diaframma, situata posteriormente alla cornea e davanti al cristallino. La caratteristica particolare che alcuni cani presentano di avere iridi di colori diversi si chiama eterocromia. Questa parola significa letteralmente “di colore diverso”.

Ci sono due tipi di eterocromia: eterocromia completa e parziale. L’eterocromia  completa si manifesta appunto quando gli occhi sono di due colori diversi. L’eterocromia parziale o settoriale si manifesta quando una parte di uno stesso occhio è di un colore diverso.

Negli esseri umani questa particolarità non è molto diffusa; invece è molto comune nei cani, nei gatti e nei cavalli. La causa di questa anomalia è la diversa distribuzione di melanina nell’iride, che determina il colore degli occhi. Una maggiore concentrazione di melanina da luogo a una colorazione dell’iride più scura, nera o marrone, mentre una minore concentrazione comporta occhi di colore chiaro, verdi o blu. Quando i due occhi contengono diverse quantità di melanina si manifesta appunto l’eterocromia completa, cioè i nostri cagnolini mostrano occhi di colori diversi. Le combinazioni più comuni si manifestano con un occhio marrone e l’altro blu o bianco. L’eterocromia può anche manifestarsi con la totale assenza di melanina in un occhio, il quale non avrà quindi l’iride colorata.

L’eterocromia è un difetto ereditario, cioè il vostro cagnolino la manifesta perché gli è stata trasmessa dai geni della sua mamma e del suo papà. Se presenta gli occhi di due colori differenti da quando è nato, la causa è quasi sicuramente genetica.

In alcune razze questa anomalia si presenta con maggior frequenza: i cani Pastore Australiano, Siberian Husky, Foxhounds americani, Alaskan Malamute, Catahoula Leopard dogs e Shih Tzu hanno maggiori probabilità di presentare eterocromia. Nei dalmata, avere uno o entrambi gli occhi blu è spesso un’alterazione che si accompagna a problemi di sordità.

L’eterocromia non causa disturbi visivi, è solo un’anomalia “estetica” e nella maggior parte dei casi, non è indicativa di una diversa malattia.

In rari casi invece, soprattutto se i cani non nascono così ma a un certo punto cambiano il colore di un’iride, la variazione cromatica può essere spia di alcune patologie o di una lesione all’occhio del vostro cucciolo che genera un’alterazione di colore che rende i suoi occhi di due colori differenti. L’eterocromia è stata collegata a disturbi oculari come la cataratta, il glaucoma, la displasia della retina, il nervo ottico sottosviluppato e malattie gravi che causano alterazioni nella produzione della melanina. Può verificarsi anche dopo un infortunio o un’infiammazione. Anche l’uso di colliri è stato collegato alla decolorazione dell’iride. In tutti questi casi è importante far visitare il cane dal vostro veterinario. Informatelo se del fatto che il vostro cane ha cambiato colore degli occhi di recente e fategli sapere se accusa anche altri sintomi correlabili, come gonfiore o occhi arrossati, che potrebbero essere spia di un altro disturbo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Scrivetemi!
    Sarò felice di rispondere alle vostre domande, leggere e condividere con tutti gli altri lettori le vostre esperienze.

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: