Altri consigli sui cuccioli non vedenti e ipovedenti.

cani senza vista cuciolotto

Durante i primi giorni i cuccioli saranno un po’ spaventati e timorosi. Con il tempo acquisiranno familiarità con la vostra casa, con voi e con gli altri familiari e appariranno più sicuri. Non preoccupatevi se hanno un’andatura incerta e titubante: è del tutto normale nei cuccioli che ci vedono poco. Man mano che inizieranno a conoscere la casa e i suoi spazi cominceranno a muoversi con maggiore disinvoltura. Fategli annusare tutto: è il modo che conoscono per crearsi una mappa cognitiva che sarà fondamentale per il loro orientamento. E non spostate niente! Li mandereste in confusione….

Se il cane non dovrà avere accesso ad alcune stanze della casa, tenete la porta chiusa nei primi giorni. Potete marcare lo zoccoletto in basso di queste porte con un’essenza particolare se volete, così come il portone di casa, ma attenzione: dovete scegliere fin da ora se utilizzare le tracce olfattive per indicare un luogo (la stanza da letto, il soggiorno, la cuccia, ecc.) oppure per identificare un ostacolo, come in questo caso. Ne parleremo più approfonditamente in un altro post.

Quando il cane si sarà ambientato potrete tornare a lasciarle aperte e dirgli NO (con la parola che avrete scelto per i divieti) appena cercherà di varcarne la soglia.

Il cane, all’ingresso in casa, dovrà avere un luogo preposto per le sue ciotole e la sua cuccia. Questo luogo va definito prima e scelto con cura perché in seguito non dovrà essere cambiato, dato che il cucciolo, non vedendole, memorizzerà la loro posizione all’interno della stanza.  La cuccia va posizionata in un luogo tranquillo, ma da dove il cane possa avvertire la presenza dei familiari.

Appena arrivati a casa non date subito da mangiare al cane: deve annusare tutto, tranquillizzarsi per quanto possibile e solo dopo potrà mangiare.

I cani adottati dal canile avranno bisogno di fare il bagno, che è sempre un evento un po’ traumatico: il contatto con l’acqua è una sensazione estranea per loro, spesso sgradita e fastidiosa.  Cercate di tranquillizzarlo e di lavare voi il vostro cane, perché essere manipolato da un estraneo in questa fase potrebbe essere molto stressante per lui.

Non stategli eccessivamente addosso, cercando di coccolarli o di attirare la loro attenzione verso giochi o persone: sarebbe solo un altro fattore di stress. Per un cane non vedente o ipovedente essere toccato è un qualcosa che mette a disagio, dato che non sa se questa fisicità sia una minaccia o meno. Cercate di abituarlo a voi e gradualmente agli altri membri del nucleo familiare e poi anche ad altre persone. Parlategli, perché deve abituarsi a riconoscere la vostra voce e quella dei vostri familiari, ma senza esagerare: non sovraccaricatelo in questo periodo delicato.

Cercate fin dal primo momento di mantenere i vostri soliti ritmi, in modo che il cane li comprenda subito e possa abituarsi più in fretta. Iniziate da subito a lasciarlo solo per periodi brevi, magari nel recinto. Se avrete preso dei giorni di ferie, non state tutto il giorno con lui, altrimenti poi non vorrà restare solo. Andate in un’altra stanza e uscite di casa dapprima per brevi periodi, cinue minuti, poi dieci, mezz’ora, un’ora e andate via via aumentando. Se lavorate chiedete ad un famigliare o ad un amico (che il cane ha conosciuto mentre c’eravate voi) di fare un giro a casa vostra per rompere la monotonia e vedere come procedono le cose.

Nel giro di un mese il cane si ambienterà perché avrà preso confidenza con voi e con la casa: questo periodo è fondamentale fargli capire quali sono le regole della casa, che devono essere rigorosamente rispettate dal primo giorno. Quindi non viziatelo perché poverino è piccolo, perché poverino ci vede poco o non ci vede affatto, perché fa tenerezza o per qualsiasi altro motivo: se gli date un boccone mentre mangiate lo ritroverete SEMPRE a elemosinare cibo quando siete a tavola…..sono furbi i nostri cagnolini e pensano sempre che “comportamento vincente non si cambia!”

Comments
2 Responses to “Altri consigli sui cuccioli non vedenti e ipovedenti.”
  1. Loredana Sorbaioli ha detto:

    Sportello Quattro zampe calendario

    Vorrei votare Maya

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Scrivetemi!
    Sarò felice di rispondere alle vostre domande, leggere e condividere con tutti gli altri lettori le vostre esperienze.

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: